Come scegliere il colore delle porte interne

Come scegliere colore porte interne

Scegliere il colore delle porte interne giusto quando costruisci o rinnovi la tua casa è fondamentale per arredare con gusto gli ambienti. Per scegliere la tonalità più adatta, devi tenere conto dei pavimenti, dei mobili già presenti o che vuoi inserire, del colore delle pareti interne e in generale dello stile della casa. La porta infatti non è solo un elemento funzionale, ma un vero e proprio oggetto d’arredo che dà personalità agli ambienti. Oltre al materiale e alla tipologia di infisso (a battente, scorrevole, a libro, ecc.) ti troverai a dover scegliere la tinta delle tue porte interne tra moltissime combinazioni possibili. Ecco una breve guida per orientarti tra le diverse opzioni e non fare errori di valutazione quando decidi di acquistare dei nuovi infissi o cambiare il colore delle porte interne.

Come abbinare porte e pavimento nel modo giusto

Il primo elemento da tenere in considerazione è il colore dei pavimenti che hai scelto. Se sono scuri, ti consigliamo di optare per delle porte chiare, per non appesantire troppo gli ambienti. Il bianco, il tortora o il grigio chiaro vanno benissimo. Se invece i pavimenti sono chiari, puoi abbinare delle porte della stessa tonalità oppure giocare con nuance differenti, neutre o vivaci. E se i pavimenti hanno colori più accesi? In questo caso è meglio smorzarli con porte bianche o in tinte neutre, per scongiurare un antiestetico effetto “arlecchino”.

I colori delle porte interne moderne

Se ti piace lo stile moderno, puoi optare per moltissime nuance diverse: dal classico bianco ai colori più accessi (rosso, arancio, verde e lilla), adatti a chi vuole osare di più e dare un tocco di vivacità agli spazi domestici. Per chi ama il design minimal, sul mercato esistono molte tonalità neutre ideali per dare uno stile raffinato alla tua abitazione: dall’immancabile bianco al grigio, fino alle porte in rovere sbiancato, la scelta è vastissima. Un’altra possibilità può essere la porta filo muro dello stesso colore della parete che diventa invisibile e parte integrante dell’ambiente che la circonda.

I colori delle porte interne moderne

I colori delle porte interne in legno

Se ti piacciono i serramenti in legno, puoi scegliere tra un’infinità di nuance diverse:

  • Porte laccate bianche (lucide o opache) – Si adattano a qualsiasi stile, moderno o classico, e tipologia di pavimento: parquet, cotto, piastrelle, resina. Il bianco è uno dei colori maggiormente scelti per le porte, perché dona luminosità e un’eleganza naturale agli ambienti.
  • Porte in legno chiaro – Essenze come il pino, il larice o il rovere (sbiancato o spazzolato) si adattano in modo particolare a case di design moderno, con parquet o laminato di nuance simili.
  • Serramenti in tonalità calde Le porte in ciliegio o rovere danno calore agli spazi interni e sono abbinabili a pavimenti dello stesso colore o più scuri.
  • Porte in legno scuro Noce scuro, tabacco, grigio antracite sono perfetti per ambienti moderni o classici, a seconda dei modelli e finiture scelte per gli infissi.

Porte interne: nuove tendenze

Le tendenze 2019 per le porte interne sono moltissime, e si adattano davvero a tutti i gusti. Dalle porte scorrevoli a scomparsa in vetro satinato color bronzo o bianco alle porte in rovere effetto vintage con venature a rilievo e maniglia squadrata, c’è solo l’imbarazzo della scelta. Dagli infissi in metallo grigio antracite in stile industriale a quelli laccati bianchi, un classico che non passa mai di moda, le aziende produttrici propongono decine di modelli con tonalità e finiture diverse per adattarsi a qualsiasi tipologia di stanza e tutti gli stili di arredo.

Vuoi ricevere qualche consiglio su come scegliere il colore delle porte interne più adatto alle tue esigenze? Contattaci per una consulenza gratuita.